BRILLANTATURA CHIMICA (BOMBING)

L'impianto di brillantatura chimica (bombing) consente il trattamento superficiale dei pezzi di oreficeria per via chimica, grazie alla reazione tra perossido di idrogeno (H2O2) e cianuro di potassio (KCN).*

L’impianto consente di effettuare la reazione in completa sicurezza e sotto cappa di aspirazione.

Progettato e costruito per rispondere alle esigenze di produzione industriale, con una camera di lavoro adatta a processare dai piccoli ai grandi quantitativi.

L’impianto è inoltre dotato di vasca di stoccaggio e filtrazione dei liquidi esausti per il successivo recupero dei metalli preziosi presenti in soluzione.

PRINCIPALI CARATTERISTICHE:

  • Versatile (consente il trattamento di leghe d’oro e di argento);
  • Sicuro;
  • Minima asportazione dei metalli preziosi;
  • Possibilità di recupero dei metalli preziosi;
Modello BT-CHBR-01
Capacità 400 L
Dimensioni cabina [mm] 1.200 x 800 x 1.800
Dimensioni vasca di stoccaggio liquidi [mm] 750 x 750 x 1.200 h
Alimentazione 400 V – 50 Hz
Potenza 8 kW

*Nota: per l’installazione di un Impianto di Brillantura Chimica (Bombing) l’utilizzatore deve essere in possesso del Patentino di abilitazione alla manipolazione dei Gas Tossici - Cianuri Alcalini ai sensi del R.D. N. 147 del 09/01/1927.

Scopri come recuperare i metalli preziosi dai liquidi del processo di brillantatura chimica!!

Brillantatura chimica - bombing

Sei interessato? Contattaci per richiedere informazioni.


Scrivi una mail a:

info@balestritechnologies.com

Telefonaci al numero:

+39.0575.420.100

Seguici in Facebook:

balestritechnologiessrl